Vaccino Pfizer: la Gran Bretagna è la prima

-
29/12/2020

La Gran Bretagna è il primo Paese al mondo ad aver approvato il vaccino Pfizer-BioNTech contro il Covid-19. Presto partirà la campagna di inoculazione di massa. Obiettivo: 400 mila persone vaccinate entro fine 2020. 

vaccino pfizer

Il Regno Unito è il primo Paese al mondo ad avere un vaccino contro il Covid-19 autorizzato ufficialmente e sempre il primo Paese al mondo a cominciare la campagna di inoculazione di massa.

Entro fine anno vaccinati 400 mila britannici

Laboratorio,

Il ‘via libera’ riguarda il vaccino messo a punto dal laboratorio tedesco BioNTech con la multinazionale americana Pfizer.

Sarà disponibile nel Paese dalla “prossima settimana”. Nhs, National Health Service, il servizio sanitario nazionale, che è già “pronto”, comincerà da subito la campagna di vaccinazione, secondo quanto ha fatto sapere il governo.

Verrà somministrato a 400 mila persone entro la fine dell’anno in Gran Bretagna.


Leggi anche: Vaccino Covid Oxford-AstraZeneca: efficacia, conservazione e costi

Tutto ciò è stato annunciato dal ministro della Salute britannico, Matt Hancock, specificando che la velocità nell’immunizzazione della popolazione dipenderà dalla capacità produttiva dello stabilimento belga che fabbrica i vaccini. Il 2020 “è stato un anno terribile” ma il 2021 sarà “molto meglio”, ha aggiunto Hancock.

matt hancock UK

Il ministro ha spiegato che ogni partita di vaccini dovrà essere testata dalle autorità di Londra – verifica che richiede tempo – e che il programma di vaccinazioni avrà all’inizio dimensioni limitate per poi “espandersi” successivamente.

La Gran Bretagna ha battuto tutti gli altri Paesi sui tempi, compresi gli Stati Uniti. Il ‘via libera’ delle autorità britanniche, come ha assicurato il portavoce del ministero, “segue mesi di rigorosi studi clinici e un’ampia analisi dei dati da parte di esperti della Mhra Medicines and Healthcare products Regulatory Agency, l’ente regolatore) che hanno concluso che il vaccino ha soddisfatto i suoi rigorosi standard di sicurezza, qualità ed efficacia”.

I risultati dei test clinici delle ultime settimane hanno dimostrato che il vaccino ha un’efficacia del 95%, con buoni risultati per tutte le persone di ogni età, sia per giovani che per anziani.



disclaimer attenzione