Scottature solari, eritemi e ustioni: come riconoscerli e cosa fare

-
21/07/2021

Quando si prende sole per troppo tempo o in quantità eccessive nell’immediato ci si scotta, in modo più o meno intenso. Ecco i sintomi da controllare, come comportarsi e cosa evitare. 

scottature-solari-eritemi-e-ustioni-come-riconoscerli-e-cosa-fare-sunburn-1

Esposizione al sole prolungata o eccessiva? Uno dei rischi più immediati è la scottatura solare e se ne distinguono due livelli: l‘eritema e l’ustione.

Vediamo le caratteristiche principali dell’uno e dell’altra.


Eritema solare: carnagione chiara

scottature-solari-eritemi-e-ustioni-come-riconoscerli-e-cosa-fare-sunburn

L’eritema solare è causato da un’eccessiva esposizione al sole e si verifica soprattutto nei soggetti dalla carnagione chiara.

I sintomi dell’eritema solare: pelle rossa e calda, sensazione di bruciore, lieve percezione di dolore nelle zone arrossate.

Il consiglio: fai una doccia con acqua fresca per pulire la pelle e applica un prodotto contro le scottature solari. Se dopo mezza giornata non noti miglioramenti o avverti dolore, è meglio se ricorri a un prodotto più specifico, spesso a base di corticosteroidi, attenendoti alle indicazioni del foglietto illustrativo.


Leggi anche: Scottature Solari: prevenzione e rimedi in bambini ed adulti

Ustione: sintomi e consigli

sunburn_1593814891

Il grado successivo all’eritema è quello dell’ustione che spesso colpisce chi si espone al sole anche se ha un eritema.

I sintomi dell’ustione solare: sono più intensi rispetto a quelli dell’eritema solare: pelle di colore rosso-viola, leggero gonfiore a livello della cute arrossata, dolore nelle zone colpite, talvolta febbre e brividi di freddo. Le zone ustionate si riempiono di bolle molli e piene di liquido trasparente.

Consigli contro le scottature

Il consiglio: quando le bolle si rompono, evita di non togliere l’epidermide, ma lava la zona colpita con un detergente fluido delicato a base di avena colloidale (dagli effetti lenitivi) e asciuga con un telo di cotone morbidoApplicare due volte al giorno una crema specifica spesso a base cortisonica con antibiotico.

Scottature: cosa non fare

sunburn_1593814936

In caso di eritema solare non bisogna stare al sole (nemmeno sotto l’ombrellone) per un paio di giorni, finché la situazione non è tornata alla normalità.

In caso di ustione, le bolle non vanno mai rotte, questo per evitare di infettare la pelle sottostante che è molto delicata. Si può tornare sotto il sole, con adeguata protezione, quando le bolle sono scomparse e non è più presente l’epidermide che le ricopriva.

[Fonte: Humanitas Research Hospital].



disclaimer attenzione