Miastenia Oculare: cos’è e come curarla

-
16/04/2022

E’ solo poco tempo fa che il grande giocatore del Milan e della Nazionale, Rino Gattuso, aveva avuto modo di annunciare in una conferenza stampa, il problema di salute che lo aveva colpito e l’entità, tanto da impedirgli di continuare a calcare il campo verde.

come-eliminare-occhiaie-centro-medico-airam-bologna

Ebbene, la malattia che ha colpito agli occhi Gattuso si chiama Miastenia Oculare e pare che in realtà sia considerata una patologia abbastanza comune. La Miastenia si manifesta principalmente in età avanzata e si palesa attraverso alcuni segni a livello oculare per l’appunto.

Tali ‘indizi’ della malattia sono rappresentati principalmente da perdita di tono muscolare delle palpebre e da un’insorgenza di strabismo. Ma in generale, la diagnosi per accertare la malattia risulta abbastanza difficoltosa, in quanto i sintomi non sono sempre di facile lettura poiché possono essere facilmente confusi con altri tipi di problemi soprattutto di origine neurologica.


Leggi anche: Miastenia oculare e generalizzata: che cos’è?

Ma in realtà una diagnosi precoce della miastenia è possibile, attraverso una serie di esami completi e dettagliati volti a mettere in luce la patologia. In generale, altri sintomi riconducibili alla miastenia, oltre alla caduta delle palpebre a causa della perdita del tono muscolare, sono: il vederci doppio, problemi nel mantenere la posizione eretta, debolezza generalizzata nel collo, nelle gambe, nelle dita e nelle mani, nelle braccia, un cambiamento delle espressioni facciali del tutto non voluto, difficoltà nel deglutire, voce nasale (dovuta soprattutto ad una perdita del tono dei muscoli faringei).

Sottoporsi innanzitutto ad un esame del sangue specifico può, insieme ad altri tipi di indagini cliniche come accennato poc’anzi, aiutare a formulare una diagnosi precoce della malattia. Così come è successo al giocatore di calcio Rino Gattuso.



disclaimer attenzione