Lenti per ipermetropia: scegliere le migliori

-
29/08/2021

Quando si è ipermetropi si ha difficoltà nel vedere, in   maniera chiara, gli oggetti vicini e quelli lontani. L’ipermetropia è un   difetto congenito che, col passare degli anni, si acuisce e può anche   determinare cefalea, fastidio agli occhi e lacrimazione. In genere, i  pazienti ipermetropi riescono a correggere il difetto in modo naturale ma, col passare degli anni, questa capacità diminuisce e si rende necessario   utilizzare delle lenti ad hoc.

Occhiali

Per correggere questo difetto visivo è possibile   utilizzare, oltre agli occhiali, delle lenti per ipermetropia: questi   dispositivi garantiscono una visione ottimale ed il massimo comfort.

In commercio si trovano lenti per l’ipermetropia   giornaliere, mensili o quindicinali in base alle esigenze dei clienti. Quelle   mensili e quindicinali vengono consigliate a tutti coloro che utilizzano le   lenti ogni giorno o comunque con frequenza. Se si sceglie questo tipo di   dispositivo è necessario provvedere all’acquisto anche di una soluzione   specifica, indispensabile per il loro mantenimento e per la loro pulizia.

Questi supporti sono molto utili perchè permettono di   svolgere sport in totale sicurezza ma anche per avere una correzione   specifica del difetto senza dover ricorrere ad un intervento chirurgico che   agisce sulla conformazione della cornea.


Leggi anche: Lenti a contatto mensili: le migliori online scontate su Lentico

Scegliere di utilizzare le lenti a contatto per   l’ipermetropia significa ottenere un risultato ottimale utilizzando un   prodotto pratico, facile da indossare e con prezzi accessibili.

Le lenti a contatto per l’ipermetropia sono sferiche e   garantiscono confort e praticità anche con utilizzi prolungati nel tempo.

Queste lenti sono dette con diottrie positive e sono   progettate in modo che la messa a fuoco avvenga in avanti. Sul mercato si   trovano lenti per l’ipermetropia semirigide e morbide ma, entrambe,   garantiscono la corretta ossigenazione dell’occhio; queste ultime possono   anche avere una durata annuale che può essere ridotta nel caso di utilizzo   scorretto . Inoltre, quelle di ultima generazione si mantengono sempre umide,   evitando le sensazioni fastidiose e di sfregamento; questa caratteristica si   mantiene inalterata nel tempo quindi anche dopo una giornata di utilizzo.   Grazie ai progressi tecnologici, oggi è anche possibile scegliere delle lenti   a contatto da tenere anche per più giorni di seguito senza che sia necessario   rimuoverle al momento di andare a dormire.



disclaimer attenzione