Dolore cronico: cause e rimedi

-
27/08/2021

Il dolore cronico è una patologia a prevalenza femminile, molto più diffusa di quanto si possa pensare, tant’è che in Italia ne soffre il 26% della popolazione.

c4613205-898b-48cb-8424-8185d7d152d4

Il dolore cronico è quel dolore che perdura per più di sei mesi senza che nessuna cura farmacologica, riabilitativa o chirurgica abbia sortito effetto alcuno. Il dolore è, in genere, una sorta di campanello di allarme che l’organismo mette in funzione quando c’è qualcosa che non va bene, e il dolore cronico è di fatto un’ anomalia di questo sistema, per cui esso è presente anche senza un apparente motivo.

Chi soffre di questo problema ha, oggettivamente, una qualità della vita decisamente compromessa. Si tende ad isolarsi, a chiudersi in se stessi, ogni movimento o azione che si fa durante la propria giornata è caratterizzata dal dolore, un terribile compagno di viaggio che non si decide mai a scendere.


Leggi anche: Dolore addome destro: la causa dipende da dove è localizzato

La depressone è spesso una tappa obbligata, e con essa la paura, la tristezza, la sensazione di impotenza e la consapevolezza di dover convivere con questo problema per tutta la vita, non fanno altro che amplificare anche la sensazione dolorosa. E’ un circolo vizioso, una vita senza gioia, più che una vita, una vera e propria sofferenza.

Cause e rimedi

Uscire da questa condizione è molto difficile, tuttavia è possibile abbassare il volume, per così dire, del dolore con la giusta terapia farmacologica e anche facendo ricorso ad un supporto psicologico, che può essere utile per acquisire tecniche in grado da rendere la percezione del dolore più sfumata.

Anche l’agopuntura, che non è assolutamente curativa, è tuttavia in grado di lenire il dolore, e tale condizione può anche perdurare nel tempo.

Le cause scatenanti di questo problema sono, per lo più, dovute alla presenza di altre patologie quali il diabete, l’artrite, problemi alla schiena e disturbi legati all’ansia.

Anche un errato stile di vita fa la sua parte, per cui l’abuso di alcol, il fumo, l’uso di droghe e una vita sostanzialmente sedentaria, possono predisporre  al dolore cronico.



disclaimer attenzione