Coronavirus in Italia, bollettino oggi 20 dicembre: oltre 15 mila nuovi casi, 352 morti

-
20/12/2020

Dai dati del Ministero della Salute e della Protezione Civile aggiornati al 20 dicembre 2020 nelle ultime 24 ore in Italia si sono registrati 15.104 nuovi casi di Covid-19 su 137.420 tamponi analizzati e 352 decessi. 

Covid-19

In base all’ultimo bollettino del Ministero della Salute e ai dati della Protezione Civile i soggetti attualmente positivi in Italia salgono a 622.760, con un aumento di 15.104 (+0,78%) nelle ultime 24 ore.

Dall’inizio della pandemia i contagi da Covid sono stati 1.953.185.

I deceduti arrivano a 68.799, di cui 352 nell’arco dell’ultima giornata.

I dimessi/guariti sono in tutto 1.261.626 (+12.156).

regioni 20 dicembre

In lieve calo i ricoveri: 27.901 (-247) di cui 2.743 (-41) in terapia intensiva.

I tamponi processati sono stati finora 25.129.125 (+137.420).

A livello regionale, in Lombardia si è registrato un aumento giornaliero di 1.795 casi, in Veneto 3.869, in Emilia-Romagna 1.751, per citare i territori più colpiti nelle ultime 24 ore.


Leggi anche: Coronavirus in Italia, bollettino oggi 13 dicembre: quasi 18 mila nuovi casi, 484 morti

Covid-19: nuova variante nel Regno Unito

coronavirus-1

La Gran Bretagna ha fatto sapere all’Organizzazione Mondiale della Sanità che la nuova variante del coronavirus rintracciata nel sud-est del Paese può circolare più velocemente, precisando che non è ancora chiaro se risulti più letale. Londra e il Sud-Est inglese sono nuovamente in lockdown.

Dopo l’annuncio da Londra di una nuova variante del Covid-19 che si trasmetterebbe più velocemente, molti Paesi europei – Italia inclusa – stanno sospendendo i collegamenti con il Regno Unito.

Ha spiegato il ministro della Salute Roberto Speranza:

“Ho firmato una nuova ordinanza che blocca i voli in partenza dalla Gran Bretagna e vieta l’ingresso in Italia di chi negli ultimi 14 giorni vi è transitato. Chiunque si trovi già in Italia, in provenienza da quel territorio, è tenuto a sottoporsi a tampone antigenico o molecolare contattando i dipartimenti di prevenzione”.

L’ordinanza è valida fino al 6 gennaio 2021. Ha aggiunto Speranza:

“La variante del Covid, da poco scoperta a Londra è preoccupante e dovrà essere approfondita dai nostri scienziati. Nel frattempo scegliamo la strada della massima prudenza”.

Per quanto riguarda la pericolosità, Speranza ha detto: “Non sembra fare maggiori danni ma fa aumentare i contagi”. In base alle prime informazioni, il vaccino funzionerebbe anche sulla variante.



disclaimer attenzione