Coronavirus in Italia, bollettino del 18 novembre: oltre 34 mila contagi, 753 morti

-
18/11/2020

In base ai dati aggiornati del Ministero della Salute, in Italia nelle ultime 24 ore si sono registrati 34.282 nuovi casi di positività al Covid e 753 decessi. 

Covid,

Il Ministero della Salute ha rilasciato i dati aggiornati al 18 novembre 2020 sullo stato dell’arte della pandemia da Covid-19 nel nostro Paese.

In Italia i soggetti attualmente positivi sono 743.168 per un totale di 1.272.352, con un aumento di 34.282 nuovi contagi riscontrati nelle ultime 24 ore (+2,77%).

Nello stesso lasso temporale i deceduti sono saliti a 47.217, con un incremento di 753 vittime nell’ultima giornata.

I dimessi/guariti raggiungono quota 481.967 (+24.169)

I ricoverati arrivano a 37.174 (+488) di cui 3.670 (+58) in terapia intensiva.

I tamponi analizzati sono complessivamente 19.474.341 (con un aumento di 234.834 test).

Covid 18 novembre: 7.633 nuovi casi in Lombardia

regioni 18 novembre

In Lombardia sono stati riscontrati 7.633 nuovi infetti, in Piemonte 3.281, in Campania 3.657, in Veneto 2.972, nel Lazio 2.866, solo per citare i territori più colpiti.


Leggi anche: Coronavirus in Italia, bollettino del 7 novembre: quasi 40 mila nuovi casi, 425 morti

Nel pianeta il numero di persone che sono state contagiate dal Coronavirus è arrivato a 55,7 milioni. E il numero delle vittime per Covid è salito a 1,34 milioni. È quanto emerge dai conteggi della Johns Hopkins University.

Covid nel mondo: contagi e vittime

Covid, World

Gli Stati Uniti sono il Paese con più contagi, 11,3 milioni di infezioni registrate. Seguono l’India con 8,9 milioni di casi e il Brasile, con 5,9 milioni di casi. In Europa è la Francia ha riportare il bilancio più grave, con più di 2 milioni di contagi.

In base alla graduatoria mondiale stilata ogni giorno dall’autorevole centro medico di Baltimora, per quanto riguarda l’indice di letalità, ovvero quante persone muoiono di Covid ogni 100 casi scoperti, al primo posto a livello globale c’è il Messico, con quasi dieci persone decedute ogni cento colpite dal virus. L’Iran è in seconda posizione, con poco più di cinque persone che sopravvivono. L’Italia è terza: il nostro Paese ha quasi quattro morti (3,8) ogni cento casi scoperti dall’inizio della pandemia, poco sopra il Regno Unito che ne registra 3,7.



disclaimer attenzione