Coronavirus in Italia, bollettino del 15 novembre: quasi 34 mila contagi, 546 morti

-
15/11/2020

In base ai dati aggiornati del Ministero della Salute in Italia nelle ultime 24 ore si sono registrati 33.976 nuovi casi di positività al Covid-19 e 546 decessi. In terapia intensiva sono state ricoverate 116 persone in più. 

Covid,

In base al nuovo bollettino sanitario diffuso dal Ministero della Salute, aggiornato al 15 novembre 2020, nel nostro Paese nelle ultime 24 ore si sono registrati 33.979 nuovi casi di Coronavirus, per un totale di 712.490 casi di positività al Covid-19.

Sono stati 195.275 i tamponi analizzati, complessivamente 18.878.386.

I decessi in 24 ore sono stati 564.

In aumento i ricoveri ordinari, 649 (ora in tutto 32.047) e quelli in terapia intensiva, +116 (attualmente, nel complesso, 3.422).

I dimessi/guariti salgono a 420.810 (+9.376).

Covid 15 novembre: 8.060 casi in Lombardia in 24 ore

regioni 15 novembre

A livello regionale, nell’ultima giornata in Lombardia si sono riscontrati 8.060 nuovi casi, 3.682 in Piemonte, 3.771 in Campania, 2.822 in Emilia-Romagna, 2.653 in Toscana, 2.612 nel Lazio, solo per riportare i dati dei territori più colpiti.


Leggi anche: Coronavirus in Italia, bollettino del 7 novembre: quasi 40 mila nuovi casi, 425 morti

Nella bozza aggiornata della manovra governativa che istituisce un fondo ad hoc presso il Ministero della Salute, sarebbero in arrivo 400 milioni di euro per l’acquisto “dei vaccini anti SARS-COV-2 e dei farmaci per la cura dei pazienti con COVID-19″.

Uno studio dell’Istituto dei Tumori di Milano e dell’Università di Siena, che ha come primo firmatario il direttore scientifico Giovanni Apolone, pubblicato sulla rivista Tumori Journal, ha confermato che il virus SarsCov2 circolava in Italia già a settembre 2019, dunque ben prima di quanto si pensato finora.

Nell’ambito dell’indagine sono stati analizzati i campioni di 959 persone, tutte asintomatiche, che avevano partecipato agli screening per il tumore al polmone tra settembre 2019 e marzo 2020.

L’11,6% (111 su 959) di queste persone aveva gli anticorpi al Covid-19, tra di essi il 14% già a settembre, il 30% nella seconda settimana di febbraio 2020, e il maggior numero (53,2%) in Lombardia.

Nel mondo si contano attualmente più di 54 milioni di contagi registrati a livello globale dall’inizio della pandemia, stando ai conteggi dell’università americana Johns Hopkins. I decessi totali sono oltre 1,31 milioni, i guariti sono 34,8 milioni.



disclaimer attenzione