Come misurare la pressione arteriosa: quando farlo e come

-
11/01/2021

L’accorgimento è utile anche per i sani per scoprire eventuali rischi di ipertensione e altri problemi a cuore e circolazione. Bisogna fare attenzione se tra le due misurazioni effettuate relative alla pressione sistolica (massima) c’è una differenza di 5 mmHg: raddoppia il pericolo di morte per cause cardiovascolari. 

Heart, Pressure

Siete abituati a misurare la pressione sanguigna sempre sullo stesso braccio?

Dovreste provare a invertire la rotta e a prendere in considerazione entrambi gli arti.

Confrontando i parametri registrati sulle due braccia potreste scoprire se il vostro cuore rischia di giocarvi un brutto scherzo, anche se siete in buona salute.

Pressione arteriosa: attenzione anche se si è sani

Blood, Pressure

Lo ha suggerito, tra le prime indagini mediche inerenti, uno studio britannico pubblicato sul “British Journal of General Practice” dall’Università di Exeter.

La ricerca ha dimostrato come misurare la pressione arteriosa su entrambe le braccia sia utile a scoprire se una persona apparentemente sana rischia di sviluppare gravi problemi cardiovascolari che possono portare perfino alla morte.


Leggi anche: Pressione Minima Alta: cause, rischi, come misurarla e valori ottimali

Gli esperti lo hanno scoperto analizzando i valori pressori di 3.000 scozzesi tra i 50 e i 75 anni, tutti apparentemente sani e non ipertesi, sebbene presentassero una serie di fattori di rischio cardiovascolare.

Le loro condizioni di salute sono state poi tenute sotto osservazione per circa 8 anni.

Dall’incrocio dei dati è emerso che il rischio di morte per cause cardiovascolari raddoppia quando la pressione sistolica (la massima) misurata su un braccio è più alta di 5 mmHg rispetto a quella misurata nell’altro braccio.

Studi precedenti avevano dimostrato che differenze nei valori pressori rilevati sulle due braccia sono associati a un maggior rischio di morte cardiovascolare nei pazienti che presentavano già problemi.

Ipertensione

Ma lo studio citato ha dimostrato che è valido anche nelle persone che non hanno problemi cardiovascolari alle spalle.

Anche le attuali linee guida raccomandano di misurare la pressione su entrambe le braccia per diagnosticare l’ipertensione.

In base alle spiegazioni date dall’Istituto Superiore di Sanità l’ipertensione si sviluppa quando le pareti delle arterie perdono la loro elasticità naturale e diventano rigide e i vasi sanguigni più piccoli si restringono.

L’ipertensione affatica il cuore, può aumentarne le dimensioni, diminuirne l’efficienza e favorire l’aterosclerosi.

Le persone che hanno la pressione alta corrono un rischio maggiore di infarto o ictus, possono avere problemi di insufficienza renale e alla vista.


Potrebbe interessarti: Dolore braccio sinistro: tutte le possibili cause e quando preoccuparsi



disclaimer attenzione