Come coprire bocca e naso con la mascherina se hai la barba?

-
24/07/2021

All’”Adnkronos Salute” il virologo Fabrizio Pregliasco ha ricordato l’importanza di coprire bene non solo la bocca, ma anche il naso, quando si è all’aperto e in luoghi affollati. Occhio anche al vezzo maschile, che va curato ad hoc. 

coronavirus-barba-e-mascherina-che-fare-maschera-uomo-barba

Come sappiamo, in vista della riapertura della cosiddetta “Fase 2”, a partire dal 4 maggio, occorre non abbassare la guardia. Quindi l’attenzione deve essere sempre alta sia per quanto riguarda l’igiene delle mani, anche dopo aver utilizzato guanti di protezione all’esterno, sia relativamente all’uso della mascherina. Quest’ultima – è importante – non deve limitarsi a coprire solo la bocca, ma anche il naso di chi la indossa.

Fase 2, riapertura: usare correttamente la mascherina

coronavirus-barba-e-mascherina-che-fare-maschera-barba

Queste indicazioni sono state ribadite all’”Adnkronos Salute” il virologo dell’Università di Milano, Fabrizio Pregliasco, commentando una nuova ricerca pubblicata di recente da un team britannico su “Nature Medicine”. “Tra l’altro bisogna dire che la mascherina, se indossata correttamente, copre sia il naso che la bocca”, ha fatto notare l’eserto.

Nell’ambito della riapertura post lockdown, tenendo conto che gli italiani con molta probabilità dovranno indossare sempre la mascherina all’aperto e nei luoghi affollati, il virologo raccomanda anche “di prestare attenzione alla barba: può dar fastidio e ostacolare il corretto uso della mascherina. Inoltre, se non viene coperta, può intrappolare le goccioline ‘cariche’ di virus“.


Leggi anche: Come curare la barba: i segreti per tagliarla, farla crescere e modellarla

coronavirus-barba-e-mascherina-che-fare-caucasian-man-with-beard-protecting-from-coronavirus-with-mask-gloves-wall-having-doubts-while-looking-up-1368-100602

Ha suggerito, dunque, Pregliasco ai microfoni dell’“Adnkronos Salute”: “Attenzione alla barba, che andrebbe tagliata, oppure coperta, e non va toccata“. È bene “evitare di toccarsi viso, naso o bocca con le mani. Infine occorre curare con particolare attenzione l’igiene delle mani”.

Le buone abitudini imparate durante la quarantena forzata non vanno certo perse, anzi. Occorre continuare a essere scrupolosi, per sé stessi e per gli altri.



disclaimer attenzione