Briovitase: le cose da sapere sull’integratore di magnesio e potassio

-
08/08/2020

Briovitase: le cose da sapere sull’integratore di magnesio e potassio

Briovitase è un integratore di sali minerali e nello specifico di magnesio e potassio: entrambi essenziali per il nostro organismo, che nelle situazioni normali riesce ad attingere alle riserve senza la necessità di un integratore. Quando però si verifica una carenza di tali sali minerali, possono insorgere dei sintomi anche piuttosto debilitanti e seri come spossatezza, crampi frequenti, debolezza muscolare.

Briovitase permette di integrare magnesio e potassio nell’organismo, superando così le problematiche relative ad una carenza di tali sali minerali. Parliamo di un farmaco da banco, che non necessita di ricetta medica e si può quindi acquistare liberamente sia in famracia che online. A tal proposito, in molti consigliano di confrontare le offerte su Trovaprezzi in modo da trovare con facilità quella migliore e risparmiare rispetto alla farmacia. Effettivamente, Briovitase così come tutti gli integratori ha un costo piuttosto importante e acquistarlo online conviene senza dubbio.

Anche se si tratta di un integratore di sali minerali, Biovitase deve comunque essere assunto nel modo corretto rispettando la posologia e controllando che non vi siano controindicazioni particolari.

Per questo è sempre importante fare riferimento al foglietto illustrativo ed è per questo motivo che di seguito vi riportiamo le informazioni più importanti contenute nel bugiardino del medicinale.


Briovitase: composizione e indicazioni terapeutiche

Briovitase è un medicinale da banco che appartiene alla categoria degli integratori di sali minerali e nello specifico di magnesio e potassio. Lo si trova sotto forma di polvere per sospensione orale ed ogni bustina contiene due principi attivi in uguali dosaggi:

  • Aspartato di magnesio tetraidrato: 450 mg
  • Aspartato di potassio emiidrato: 450 mg

L’integratore contiene inoltre pectina, acido citrico, aroma arancia, aroma mandarino, aroma pompelmo, aspartame, sodio ciclamato e saccarosio.


Leggi anche: Benadon: le cose da sapere sull’integratore di vitamina B6

Briovitase è indicato per i pazienti che presentano una carenza di questi sali minerali (magnesio e potassio) la quale si manifesta spesso con sintomi evidenti: sensazione di spossatezza, frequenti crampi muscolari, debolezza muscolare.

La carenza di questi sali minerali può dipendere da vari fattori come un’intensa attività fisica con eccessiva sudorazione, diarrea, vomito e via dicendo.

Controindicazioni ed avvertenze

Anche se si tratta di un integratore di sali minerali, Briovitase non può essere assunto da tutti ed è dunque importante leggere il foglietto illustrativo prima di intraprendere un trattamento con questo farmaco.

Briovitase è controindicato e quindi non può essere assunto nei seguenti casi:

  • Pazienti con ipersensibilità ossia allergia ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti contenuti nel medicinale;
  • Pazienti gravemente disidratati;
  • Pazienti affetti da miotonia congenita;
  • Pazienti affetti da insufficienza renale o surrenalica.

I pazienti affetti da patologie o disturbi cardiaci dovrebbero inoltre consultare il proprio medico prima di assumere questo integratore.

Gravidanza e allattamento

Briovitase non è controindicato durante la gravidanza e l’allattamento, ma è sempre consigliabile consultare il proprio medico prima di intraprendere una terapia con qualsiasi medicinale, compresi gli integratori di sali minerali come questo.

Interazione con altri medicinali

Non sono ad oggi state segnalate interazioni potenzialmente pericolose tra Briovitase ed altri medicinali. Se si stanno seguendo delle terapie farmacologiche specifiche è però sempre consigliato informare il medico o il farmacista prima di assumere questo integratore.

Posologia: modi e tempi di somministrazione

Come abbiamo accennato, anche se Briovitase è un integratore di sali minerali considerato piuttosto sicuro per l’organismo, è comunque sempre importante leggere il foglietto illustrativo ed attenersi alla posologia consigliata. Un sovraddosaggio potrebbe infatti risultare dannoso e comportare la comparsa di effetti collaterali indesiderati anche gravi.

Gli integratori non devono essere intesi come prodotti privi di qualsivoglia controindicazione ed è dunque fondamentale assumerli nel modo corretto se si vogliono evitare potenziali effetti collaterali.

La posologia suggerita nel foglietto illustrativo di Briovitase è la seguente:

  • 2 bustine di polvere per sospensione orale al giorno, sciolte in un bicchiere di acqua.

Durata del trattamento e tempi di efficacia

Briovitase deve essere assunto per almeno 4 giorni per svolgere il proprio effetto: se il trattamento viene interotto prima di tale periodo l’integratore potrebbe risultare del tutto inutile. E’ consigliabile protrarre la terapia per almeno 2 settimane, dopodiché conviene consultare il medico ed eventualmente effettuare delle nuove analisi per verificare le concentrazioni di potassio e magnesio nell’organismo.

Effetti collaterali indesiderati

Questo integratore potrebbe dare vita alla manifestazione di alcuni effetti collaterali indesiderati, anche se non tutti i pazienti li sperimentano. Si tratta di sintomi perlopiù transitori, che si possono prevenire o ridurre assumendo Briovitase a stomaco pieno e dunque dopo i pasti principali.

I possibili effetti collaterali di questo integratore sono i seguenti:

  • Mal di stomaco e disturbi a livello addominale;
  • Nausea e/o vomito;
  • Diarrea.

Qualora dovessero presentarsi tali sintomi e non dovessero attenuarsi nemmeno assumendo l’integratore a stomaco pieno è consigliabile rivoglersi al proprio medico. Potrebbe infatti trattarsi di un’intolleranza dell’organismo ad uno dei principi attivi o degli eccipienti e potrebbe essere dunque necessario modificare la terapia con un integatore differente. Nella maggior parte dei casi Briovitase è ben tollerato.



disclaimer attenzione