Adolescenti: pericolo droghe e disturbi alimentari

-
29/09/2021

Giusto è monitorarli senza esagerare per intervenire tempestivamente. L’ allarme lanciato è uno di quelli che proprio non possiamo non tenere in considerazione soprattutto vista la giovanissima età dei soggetti posti oggi sotto costante pressione e soprattutto vittime anche di un consumismo e cattivi messaggi da tv e non solo che sicuramente non aiutano a vivere meglio ma soprattutto in buona salute.

f9c9923a-aeb3-4fcd-a136-c9241ce604ca

Se fino a qualche anno fa il problema legato agli adolescenti era rivolto soprattutto verso il fumo e relative campagne per sottolineare come una certa abitudine reiterata nel tempo potesse provocare non pochi problemi, oggi il problema è principalmente rivolto a droghe & co. motivo per cui non può esser preso sotto gamba.

Inoltre spesso il problema della droga è associato anche quello di cattive abitudini alimentari e soprattutto la costante ricerca da parte di soggetti sempre più giovani a mantenere oppure raggiungere una forma fisica ” perfetta ” che porta ad un malsano ” conteggio calorie ” che diventa quasi un’ ossessione nei soggetti più fragili.

Cosa fare? Purtroppo ben poco o meglio non si può soltanto parlare in tv per qualche minuto in una trasmissione televisiva, che poi se si vanno ad analizzare gli ascolti coinvolge una fascia oraria in cui gli adolescenti vi prestano poca attenzione, come non si può limitare a dire ” no questo non si fa.. ” oppure imporre un certo regime alimentare senza un perché.


Leggi anche: Allergie alimentari: quali sono e come riconoscerle

Questi vanno solo a peggiorare la situazione diventando una sorta di punizione per quei soggetti che non capiranno l’ importanza di seguire un corretto comportamento alimentare, perché non vanno saltati i pasti e le relative conseguenze degli usi di sostanze stupefacenti.

La nostra società moderna per quanto questo ponga dei grandi vantaggi per gli individui tende al tempo stesso di isolare gli stessi portando molti di essi a cadere in brutti baratri per cui è necessario soprattutto in giovane età che le famiglie osservino i propri figli perché non si può non tenere in considerazione piccoli campanelli d’ allarme che questi comunque continuano a lanciare.

Insomma fare i genitori non è sicuramente un facile compito ma se si vuol evitare che i figli cadano in ” brutti giri ” è sicuramente importante dare una sana educazione alimentare unita ad attività sportiva, che allontana molto spesso da certi ambienti ed intervenire con un certo tatto e soprattutto rivolgersi ad esperti laddove individuiate problemi o probabili sentori di disturbi alimentari o possibile consumo di sostanze stupefacenti.



disclaimer attenzione